3

FEBBRAIO
2021

ROUTES AND ROOTS >

MONTEVIDEO

R-EVOLUTION CONTINUA IL SUO PERCORSO IN AMERICA LATINA E FA TAPPA A MONTEVIDEO.

Ospitati dall’Istituto Nazionale di Arti Sceniche – INAE Uruguay e seguiti dalla loro mentore Ximena Echevarría, Elvira Buonocore, Nicolàs Lange, Clio Scira Saccà e Laura Stefanidis – collegata in remoto – hanno lavorato su La ragazza, la pietra e il carro armato, organizzando le idee raccolte nei mesi precedenti e riflettendo sul concetto di connessione con l’altro.

Superando la diversità, le differenze culturali e le barriere linguistiche, trovando nella musica un legame che unisca le storie di tutti, il progetto si è pian piano concretizzato, assumendo infine la forma di un monologo frammentato, interrotto dai bisogni di tre donne che irrompono sulla scena con le loro fragilità, con l’aggiunta di alcune immagini, nuove ma intimamente legate ad un immaginario comune, come un vestito, una pietra, un volto lontano, una voce che sussurra all’orecchio, un lancio ripetuto come un’eco. 

Durante la residenza, tenutasi dal 25 Gennaio al 3 Febbraio, il gruppo ha anche condiviso anche la propria ricerca con alcuni studenti uruguaiani all’interno di un workshop tenutosi presso Implosivo Artes Escénicas e partecipato al Café INAE, un incontro molto interessante sul tema della “residenza d’artista”, un’esperienza necessaria per la crescita di un artista.

R-Evolution Project 2021 | info@revolutionproject.eu